Rigenerazione Culturale Urbana è un progetto culturale innovativo e diffuso nel territorio del quartiere 5 di Sesto San Giovanni, una zona densamente popolata, considerata già periferia urbana, dove pensiamo sia importante essere presenti cercando di coinvolgere nelle nostre attività soggetti, capacità e realtà che come noi all’isolamento preferiscono l’inclusione, alla competitività la condivisione di progetti e idee, e tra pubblico e privato, scelgono la terza via del bene comune.

Il progetto è stato finanziato dal bando 2018 BCC MILANO – Fondazione Nord Milano, consentendoci quindi di dare avvio ad un percorso che ci auguriamo sia lungo e fruttuoso.
126283
FCNM_trasparenza onlus_definitivo
Il progetto si muove su due livelli:

La realizzazione di una serie di eventi culturali

diversificati rispetto ai linguaggi (teatro, musica, arte visiva, letteratura, ecc.), alle modalità (spettacoli, concerti, corsi, incontri culturali, mostre, ecc.), alle fasce di età a cui ci si rivolge ed ai luoghi dove realizzarli (piazze, parchi, spazi condominiali, centri ricreativi e culturali già presenti in zona);

L’attivazione una rete di collaborazione

con associazioni ed artisti del territorio del nord-Milano, che nel tempo diventi stabile, consentendo la crescita di possibilità e opportunità dei soggetti che aderiranno alla rete, permettendo di autoprodurre cultura facendone un lavoro a tutti gli effetti.

Gli Eventi

Per il primo anno di sperimentazione si organizzeranno i seguenti eventi:
  • Corsi e laboratori di teatro per adulti (uno al mattina ed uno in orario serale) e per ragazzi e ragazze;
  • Corsi ed incontri legati al benessere della persona;
  • Corsi brevi ed iniziative di approfondimento dei linguaggi visivi (cinema e fotografia);
  • Incontri culturali/letterari con la presenza di autori, docenti ed esperti da proporre all’interno dei centri culturali e ricreativi già presenti nel quartiere;
  • Spettacoli teatrali e concerti da proporre anche in spazi aperti scelti tra i numerosi parchi pubblici della zona, i giardini o gli spazi comuni dei condomini, proponendo così un modo diverso dello stare insieme;
  • Realizzazione di una biblioteca di condominio, organizzando poi al suo interno gruppi di lettura ed incontri per i bambini di letture animate;

La Rete

Il lavoro sarà condotto attraverso un modello innovativo di sperimentazione sociale e creativa che nel tempo sviluppi una rete di associazioni e di professionisti da inserire nel percorso e con cui lavorare insieme, in grado di attivare nuovi progetti, insistendo sulla funzione della creatività come connettore e strumento di sviluppo locale e coesione sociale.

Vogliamo far crescere modalità di lavoro che permettano:
  • La condivisione di spazi, strumenti e professionalità;
  • Lo sviluppo delle capacità di organizzare, realizzare e promuovere eventi culturali e sociali anche in un’ottica di raccolta fondi e di volontariato;
  • La crescita delle capacità imprenditoriali dei vari soggetti della rete che permettano di autoprodurre cultura facendone un lavoro.
Questo impegno è particolarmente qualificante per tutto il progetto perché si traduce nello sviluppo di una comunanza di energie diverse e concorrenti nel creare tessuto collettivo e qualità della convivenza, interagendo e collaborando per aprire il confronto e stimolare la circolazione di idee e di competenze. La rete diventa sia obiettivo che modalità operativa e strumento di lavoro, porta all’elaborazione di un modello culturale che integra le diverse funzioni (spettacolo, formazione, relazione, ecc.) attuando modalità organizzative e finanziarie che permettono di collegare obiettivi, risorse, azioni e risultati.

Eventi: